L O A D I N G
blog banner

Bagnai contro Gualtieri “Mente su Mes”/ “Crisi liquidità? Perché spread non sale?”

Salvini e Bagnai

Alberto Bagnai si scaglia contro il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, secondo cui l’Italia senza accedere al fondo del Mes «si troverebbe in crisi di liquidità». Per il senatore della Lega, nonché responsabile economico del partito guidato da Matteo Salvini, questa è la «prova di irresponsabilità o di incompetenza». Se Gualtieri avesse ragione, allora «le ultime aste dei BTP non avrebbero avuto il successo riscontrato» e soprattutto «lo spread sarebbe su livelli molto più elevati» di quelli attuali. Bagnai ha smentito, dunque, la tesi del ministro spiegando che i mercati si sarebbero accorti di eventuali problemi «e li avrebbero incorporati nel prezzo dei nostri titoli». Ma se pure non se ne fossero accorti, non sarebbe intelligente evidenziarlo, «perché significherebbe suggerire ai mercati di proteggersi dal rischio chiedendo tassi più elevati sui nostri titoli». In buona sostanza dichiararsi in difficoltà «non è mai il viatico per un buon affare». Ma il senatore leghista non ritiene che Gualtieri sia ingenuo, anzi potrebbe esserci dietro un «gioco cinico, spregiudicato e irresponsabile». Quale? «Quello di porre le basi perché l’Italia finisca in una crisi di liquidità, perda accesso al mercato e si trovi costretta a ricorrere al Mes».
BAGNAI CONTRO GUALTIERI SU CRISI LIQUIDITÀ E MES
Al momento non ci sono motivi economici-finanziari in Italia per pensare all’accesso al Mes, soprattutto in considerazione del fatto che sono state aumentate le risorse per l’Italia nel Recovery Fund. Per Alberto Bagnai restano solo motivi politici. «L’accesso al Mes fornirebbe al PD quella sponda estera di cui storicamente ha sempre avuto bisogno per condizionare la politica del Paese, indipendentemente dal fatto di trovarsi al governo o meno». Le dichiarazioni del ministro dell’Economia Roberto Gualtieri rientrano, dunque, per il senatore leghista in un piano per «gettare il Paese in mano alla troika pur di restare al potere, o almeno di impedire ad altri di esercitarlo nell’ambito di un normale processo democratico». Dello stesso avviso è Matteo Salvini: «Pur di rifilarci il Mes come pretende il suo Pd, il ministro Gualtieri parla di problemi di cassa per l’Italia. Dopo mesi di lockdown cosa si aspettava?». Il leader della Lega ha poi aggiunto: «Quello di Gualtieri è un pessimo segnale per i mercati e un’assurdità dopo i successi delle ultime aste dei Btp. Anziché gli italiani, il Pd tutela gli interessi della Troika. Questo governo mette in pericolo l’Italia». E se invece lo spread resta basso perché i mercati sono convinti che l’Italia accederà al Mes? Anche questa è un’eventualità che la Lega deve prendere in considerazione…
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *