L O A D I N G
blog banner

Due iPad sono meglio di uno: Apple studia un modo per unirli e usarli insieme

Due iPad sono meglio di uno: Apple studia un modo per unirli e usarli insieme

Da un po’ di tempo, quando si parla di iPad Pro, si comincia sempre con una domanda: può sostituire un computer? Apple ha incentrato il marketing degli ultimi anni in questo senso, con lo slogan “il tuo prossimo computer non è un computer”. Al momento, però, la risposta continua ad essere negativa: per quanto gli ultimi tablet di Cupertino siano strumenti flessibili e più potenti della maggior parte dei tradizionali notebook, scontano ancora troppe limitazioni negli ambiti classici della produttività. Probabilmente le cose sono destinate a cambiare con il passaggio dei Mac e MacBook all’architettura ARM, che unificherà l’ecosistema.

Intanto, però, Apple sta studiando un’altra risposta al problema. Se un iPad non basta a fare un computer, allora forse due possono farcela. Scherzi a parte, l’idea proposta dal brevetto registrato proprio oggi, 28 luglio, dall’USPTO riprende e precisa quella di cui vi avevamo già parlato a marzo, commentando un altro brevetto: e cioè la possibilità di usare contemporaneamente e congiuntamente due dispositivi dell’ecosistema Apple, unendoli per aumentare la superficie dello schermo e le possibilità di interazione.Nello specifico, il documento mostra la possibilità di unire due iPad tramite una cerniera, e a quel punto poterli sfruttare come se fossero parte di un unico terminale. Certo: non è la più economica delle soluzioni. Ma resterebbe comunque un’opzione in più per chiunque potesse disporne, oltre ad aprire il campo ad una serie di applicazioni alternative, con eventuali accessori studiati appositamente per sfruttare questa capacità.Alla base di progetti di questo genere, che difficilmente vedremo applicati a breve, c’è però un concetto molto concreto: e cioè l’intenzione di Apple di fornire all’utente un intero ecosistema di prodotti, capaci non solo di interagire fluidamente tra loro, ma anche di combinarsi fisicamente per sfruttare tutto l’hardware disponibile.


Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *